Be Motorhead, be cool.

L’altra sera, mentre ero in treno, ascoltavo i primi dischi dei Motorhead, la storica band dello storico Lemmy.

Motor-head. A mio parere, mai nome è stato più azzeccato.

La loro musica è realmente capace di mettere in moto la testa, di far viaggiare la mente dell’ascoltatore.

Ogni volta che ascolto i loro pezzi, istintivamente mi viene da chiudere gli occhi ed immaginarmi con stivali ai piedi, giubbotto di pelle ed occhiali da sole, pronto per una vita “on the road”.

Non è una sensazione facile da descrivere: sembra che la musica dei Motorhead irradi “coolness” da ogni singola nota.

L’ascoltatore viene pervaso istantaneamente dall’autentico spirito del rock ‘n roll, fatto di strada, sudore, sangue e nessun compromesso.

È come venire proiettati su una macchina lanciata in una folle corsa verso l’infinito, con la consapevolezza di poter arrivare ovunque e che nessuno ci fermerà.

Se dovessi tradurre in parole i pensieri che cominciano a vorticare nella mia mente in quei momenti, la frase suonerebbe più o meno così: “Hey baby, io sono l’uomo giusto. I miei stivali sono lucidi, il mio giubbotto polveroso ed il mio sguardo sprezzante. Fatti travolgere”.

Una persona come Lemmy, del resto, non poteva che comunicare questo tipo di messaggio all’interno dei suoi pezzi.

La sua musica era specchio fedele della sua anima, di una vita vissuta senza mai scendere a compromessi, senza mai vendersi, senza mai rinunciare al propria essenza per un briciolo di effimera popolarità in più.

Il leader dei Motorhead ha davvero interpretato appieno il messaggio insito nel rock, sia nel bene (l’amore, la passione per il pubblico e la musica) che nel male (gli eccessi e le dipendenze).

Una parola risulta a mio parere la più efficace per descrivere tutto questo ed è coerenza.

La coerenza è un principio d’azione che si ritrova sempre meno negli artisti di oggi, sempre più pronti a snaturarsi, a rinnegare gli ideali ed i principi ispiratori della propria carriera per rendersi appetibili alle masse ed evitare qualsiasi giudizio negativo.

Lemmy non è mai stato così, è stato anzi l’esatto contrario.

Gli è sempre importato poco di quello che pensavano di lui ed ha sempre dedicato tutte le proprie energie e tutto il proprio talento ad un solo e ben definito genere di musica, libero da condizionamenti.

Non a caso, una delle frasi con cui era solito aprire i concerti recitava: “Noi siamo i Motorhead e suoniamo rock ‘n roll”.

L’ascolto di questo gruppo, dunque, oltre ad essere un balsamo per cuore ed anima, è una fonte da cui trarre preziosi insegnamenti.

Il più importante di questi è che la vita va vissuta intensamente, perseguendo i propri ideali fino alla fine, senza mai fermarsi di fronte a niente ed a nessuno.

Grazie Lemmy per averci fatto capire tutto questo.

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...