Stevie Ray Vaughan: emozioni allo stato puro

Stasera vorrei tracciare un breve ritratto del chitarrista che mi ha regalato più emozioni da quando ascolto musica.

Quel genio assoluto chiamato Stevie Ray Vaughan ha preso la mia anima e l’ha portata verso l’alto, in un’estasi di sensazioni.

Uno che, a quanto si dice, ha costretto Eric Clapton (!) a fermarsi con la macchina sul bordo della strada perché rapito dalla sua musica non può essere considerato “normale”.

Stevie non ha mai fatto mistero della sua ammirazione per Hendrix: lo testimoniano le cover da lui eseguite ed anche il suo stile, in un certo qual modo.

La sua presenza è stampata nell’immaginario collettivo di tutti gli amanti dello strumento, con il cappello a tesa larga e la piuma, i completi sgargianti e l’inseparabile Fender con le sue iniziali.

Ciò che ci ha lasciato in eredità più di tutto resta però la capacità di produrre note e melodie dal nulla, con una mano sinistra in grado di fare qualsiasi cosa, di applicare efficacemente qualsiasi tecnica e di esprimere una velocità di esecuzione strabiliante.

Il tutto affiancato da una dedizione maniacale allo strumento e da una passione sconfinata per il blues, genere che con lui ha trovato nuova linfa.

Quando Stevie imbracciava la chitarra, diventava un’entità altra, quasi celeste, circondata da un’aura di luce.

La sua prematura morte ha contribuito a rafforzare quest’immagine, come conseguenza quasi inevitabile, come se non fosse fatto per questa Terra, ma per il Cielo.

Di lui ci restano la sua musica, i suoi concerti e le testimonianze di chi l’ha avuto come collega ed amico.

Stasera dico grazie a Stevie.

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...